339.2268781 [email protected]

Neopatentati e guida in stato di ebbrezza: le sanzioni previste dal c.d.s.

Prime indicazioni per orientarti e capire cosa rischi se sei un neopatentato 

Quali sono le sanzioni previste per i conducenti neopatentati nei primi tre anni dal conseguimento della patente di categoria b) o per i conducenti di età inferiore a 21 anni?

Ho preparato due video lezioni sull’argomento che mi auguro potranno esserti utili se vuoi approfondire l’argomento. 

Nella mia attività professionale di Avvocato mi capita spesso di assistere dei ragazzi neopatentati molto giovani che si trovano in una situazione per cui devono inserirsi ancora del mondo del lavoro.

Spesso mi chiedono: “Avvocato, rischio il mio futuro lavorativo dopo essere risultato positivo all’alcoltest?”.

Il problema è rilevante per un giovane che deve cercare lavoro o deve partecipare ad un concorso pubblico e per molti ragazzi il solo pensiero di avere dei problemi con la legge provoca delle notti insonni.

Al riguardo, la prima cosa da sapere è che affinchè inizi un vero e proprio procedimento penale è necessario che venga superata la soglia di tasso alcolemico di 0,8 grammi per litro o che ci si sia rifiutati di sottoporsi all’alcoltest.

In questo caso iniziano due procedimenti:

  • Il primo è amministrativo, per cui la patente viene ritirata dagli agenti operanti e viene trasmessa al Prefetto che decreterà la sospensione della patente, generalmente per un periodo di tempo predeterminato, e ordinerà la sottoposizione alle visite mediche presso una commissione medica locale per accertare l’idoneità alla guida.
  • Il secondo è penale, per cui si rischiano delle gravi sanzioni a seconda del tasso alcolemico riscontrato quali:
  1. l’arresto;
  2. l’ammenda;
  3. la sospensione o la revoca della patente;
  4. la confisca del veicolo;
  5. la decurtazione dei punti dalla patente.

Le sanzioni aumentano progressivamente a seconda del tasso alcolemico riscontrato.

Il codice della strada prevede la disciplina normativa per i neopatentati in caso di guida in stato di ebbrezza all’art. 186 bis che a sua volta richiama l’art. 186 per i conducenti che non rivestano una particolare qualifica. 

La legge è più severa in questi casi, perché le sanzioni previste sono più gravi per i neopatentati rispetto ad un “normale” conducente senza alcuna qualifica.

Difatti, i neopatentati non possono bere alcunchè ed è sufficiente superare la soglia di zero per incorrere in sanzioni amministrative pecuniarie.

Si parla di tolleranza zero per i neopatentati che hanno un problema di guida in stato di ebbrezza!

Vediamo nel dettaglio le sanzioni previste a seconda della soglia di tasso alcolemico che viene superata.

Al riguardo il codice della strada prevede 5 ipotesi di guida in stato di ebbrezza sanzionate a seconda del tasso alcolemico riscontrato e del comportamento del conducente che si rifiuta di sottoporsi all’accertamento.

Le prime due ipotesi sono degli illeciti amministrativi meno gravi rispetto alle successive tre, che sono degli illeciti penali veri e propri.

1. In caso di tasso alcolemico superiore a 0 (zero) e non superiore a 0,5 grammi per litro (g/l) le sanzioni previste sono:

a) la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 164 a € 664;

b) la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 328 a € 1.326, oltre al fermo amministrativo del veicolo per 180 giorni nel caso in cui tu abbia provocato un incidente stradale;

c) la decurtazione di 10 punti della patente.

2. In caso di tasso alcolemico superiore a 0,5 (zero) e non superiore a 0,8 grammi per litro (g/l), sono previste:

a) la sanzione amministrativa da € 708 a € 2.833,34

b) la sospensione della patente da 4 a 8 mesi;

c) la decurtazione di 20 punti della patente 

3. In caso di tasso alcolemico superiore 0,8 (zero) e non superiore a 1,5 grammi per litro (g/l) è previsto:

a) l’arresto fino a 6 mesi aumentato da un terzo alla metà;

b) l’ammenda da € 800 a € 3.200 aumentata da un terzo alla metà;

c) la sospensione della patente da 6 mesi a 1 anno, aumentata da un terzo alla metà;

d) la decurtazione di 20 punti della patente.

4. In caso di tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro (g/l) è previsto: 

a) l’arresto da 6 mesi ad 1 anno aumentato da un terzo alla metà;

b) l’ammenda da € 1.500 a € 6.000, aumentata da un terzo alla metà;

c) la sospensione della patente da 1 a 2 anni (da 2 a 4 anni se il veicolo appartiene a persona estranea al reato), aumentate da un terzo alla metà;

d) la patente è sempre revocata in caso di recidiva nel triennio;

e) la confisca del veicolo;

f) la decurtazione di 20 punti dalla patente;

In tali casi è necessario poi sapere che: 

  • il conducente di età inferiore a diciotto anni, per il quale sia stato accertato un valore corrispondente ad un tasso alcolemico superiore a 0 (zero) e non superiore a 0,5 grammi per litro (g/l), non può conseguire la patente di guida di categoria B prima del compimento del diciannovesimo anno di età;

  • Nel caso in cui gli sia stato accertato un valore corrispondente ad un tasso alcolemico superiore a 0,5 grammi per litro (g/l), non può conseguire la patente di guida di categoria B prima del compimento del ventunesimo anno di età.

5. In caso di rifiuto di sottoporsi ad Alcoltest

a) l’arresto da 6 mesi a 1 anno aumentato da un terzo alla metà;

b) l’ammenda da € 1.500 a € 6.000 aumentata da un terzo alla metà;

c) la sospensione della patente da 6 mesi a 2 anni;

d) la revoca della patente se il fatto è commesso da persona condannata nei due anni precedenti;

e) la confisca del veicolo, salvo che appartenga a persona estranea al reato (in questo caso la durata della sospensione della patente di guida è raddoppiata);

f) La decurtazioni di 20 punti dalla patente;

Spero di averti chiarito un pò le idee sulle sanzioni che si rischiano in caso di guida in stato di ebbrezza se sei un neopatentato.

In conclusione ti do due consigli:

1) Cerca di essere responsabile e di non bere prima di metterti alla guida. Rischi non solo di avere problemi con la legge ma anche la vita e l’incolumità personale tua e degli altri.

2) Viceversa, se ti trovi in questa situazione scegli con accuratezza la strategia difensiva per non avere danni in futuro.

HAI UN PROBLEMA DI GUIDA IN STATO DI EBBREZZA?


Scopri come affrontarlo e risolverlo

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

Avvocato Cassazionista
Daniele Mistretta
Studio Legale Sede di Roma:
Via Albalonga, 30
00183 Roma

Cell. 339.2268781
[email protected]

Call Now ButtonChiama ora